Congelare il raccolto


Quando congeli i prodotti del tuo giardino fallo con frutti e ortaggi appena colti perché ne preserva colore, qualità e nutrienti meglio di altri metodi di conservazione.

Ti occorreranno solo poche cose. Procurati dei sacchetti da freezer, quelli con la chiusura zip oppure dei sacchetti per il ghiaccio per le erbe. I sacchetti da freezer rettangolari occupano meno spazio di quelli tondi.

Controlla le impostazioni del freezer: temperature sotto i -18° C riducono l’attività enzimatica, l’ossidazione e l’attività microbica. Consuma le verdure congelate in questo modo entro 12 mesi.

Comincia con i prodotti di migliore qualità: rimuovi germogli e radici e taglia gli ortaggi in pezzi, se necessario. Mentre congeli i prodotti, considera come li userai una volta scongelati. Se il tempo e lo spazio nel freezer lo permettono, congela le verdure già pronte per essere cucinate. Ad esempio, se i tuoi pomodori congelati serviranno per il sugo, congela direttamente il sugo fresco.

Se prevedi di congelare delle bacche di mirtillo o lampone e le vorrai utilizzare saltuariamente, nello yougurt ad esempio, congela le bacche separate su un vassoio in maniera da poterle prendere di volta in volta con un cucchiaio. Griglia i peperoni prima di congelarli oppure cucinali in maniera che quando li scongelerai avrai a disposizione un piatto pronto.

Verdure

Quasi tutte le verdure richiedono un trattamento in acqua bollente per neutralizzare batteri ed enzimi. Questa bollitura temporanea consiste nel mettere le verdure in acqua bollente o sul vapore per un certo periodo di tempo e subito dopo in acqua fredda che ferma il processo di cottura. Tale processo preserva anche il colore delle verdure.

Dopo che le verdure si sono raffreddate, mettile in contenitori da freezer o in buste con la zip. Se utilizzi un contenitore sottovuoto poi ottenere freschezza per anni in congelatore. Puoi anche congelare le tue verdure appena scottate posizionandole su carta forno nel freezer e dopo che saranno congelate, puoi metterle direttamente nei sacchetti ottenendo così delle monoporzioni pronte per essere cucinate.

Le verdure che meglio si prestano per il congelamento dopo ‘scottatura’ sono: tutti i tipi di fagiolo, mais, broccoli, cavolfiore e le bietole. Puoi avere altre informazioni su come ‘scottare’ le tue verdure e sui tempi necessari su riviste specializzate.

Frutta

Alcuni frutti, come le pesche e le albicocche, dovrebbero essere sbucciati prima del congelamento. Un minuto in acqua bollente e successivamente un minuto in acqua fredda facilita il distacco della buccia. Congela i frutti in contenitori con sciroppo o acqua. (Puoi avere informazioni su ricette per lo sciroppo su riviste specializzate). Impacchetta i frutti in contenitori specifici come riportato nelle ricette.

Erbe aromatiche

Le erbe aromatiche congelate conservano i sapori e i profumi dell’estate. Congela queste erbe dopo averle scottate e posizionale su carta forno o in sacchetti da congelatore per averle prontamente disponibili. Oppure triturale e aggiungi un po’ d’acqua e olio prima di congelarle. Posiziona questo tritato nei vassoi per il ghiaccio ed una volta ottenuti i cubetti conservali in appositi sacchetti. Per utilizzarli, versa in padella direttamente il cubetto.

Provvedi al congelamento di rosmarino, timo, finocchio, aneto su carta forno. Quando le erbe saranno congelate, sminuzzale e inseriscile in contenitori per il freezer. Per l’utilizzo in questo caso, puoi prendere piccoli pezzi di erbe surgelate e posizionarle direttamente nel piatto.