Articolo2_B_211x250px

La Parietaria


Molti ambienti urbani sono infestati da questa pianta erbacea, nota anche come "vetriola" in quanto le sue foglie venivano utilizzate per pulire le bottiglie di vetro.

La parietaria vegeta rigogliosa nelle fessure dei muri essendo una pianta avida di calcare e silicio. Abbonda nei siti archeologici mentre teme il freddo e stenta sopra i 1000 metri di altitudine dove è poco presente.

Il cambiamento del clima con temperature invernali più miti ha ampliato l’areale di questa pianta che era tipicamente mediterraneo e ha prolungato l’epoca di fioritura. In sintesi la parietaria fiorisce in una città come Firenze, praticamente durante tutto l’anno ad eccezione di un paio di mesi invernali.

 

Continua a leggere l'articolo