Vecchie varietà di ortaggi: convengono?


Vecchie varietà, tipiche di una zona, vengono frequentemente preservate dai giardinieri che ne collezionano i semi.

Il seme prodotto dall’impollinazione di queste piante darà origine a piante simili a quelle parentali.

Solitamente, le piantine che vengono vendute nei centri giardinaggio sono degli ibridi: queste possono produrre, o non produrre, dei semi, che possono essere, o non essere, sterili. Se il seme è fertile, una volta messo in terra darà origine a una pianta diversa da quella d’origine: gli ibridi, al contrario delle vecchie varietà, non si riproducono normalmente per seme.

Le “vecchie varietà” oggi sono molto in voga. Gli esperti discutono sulla loro età; alcuni dicono che per essere definite tali debbano avere almeno 40-50 anni. Alcune varietà hanno migliaia di anni, le loro origini risalgono alle popolazioni native americane, o africane, ad esempio. 

 

Per cosa sono così apprezzate le vecchie varietà?

Sapore. Il sapore unico e gradevole che contraddistingue le vecchie varietà è uno dei motivi che spinge molti appassionati a coltivarle. Molte di esse vennero abbandonate quando le coltivazioni locali vennero sostituite dalle produzioni a diffusione nazionale. Vennero inoltre diffusi gli ibridi, ottenuti per incrocio, e caratterizzati da maggior resistenza allo stoccaggio e al trasporto a lunga distanza, dotati di un’epidermide più spessa e una maturazione più veloce, spesso però a scapito del sapore.

Maturazione sfalsata. Le vecchie varietà maturano molto lentamente, offrendo una produzione graduale nel tempo. Molti ibridi, ma non tutti, maturano invece in un arco di tempo ristretto, condizione ideale per le colture meccanizzate.

Conservazione del seme. Potete conservare il seme di vecchie varietà, in questo caso non dovrete riacquistare i semi ogni anno, risparmiando notevolmente. Inoltre produrrete piante adatte alle condizioni climatiche locali.

Prezzi inferiori. Le sementi di vecchie varietà costano meno, soprattutto se riuscite a procurarvele da altri coltivatori. Una volta che inizierete a conservare i semi, riuscirete a risparmiare soldi, tempo e fatica.

Cenni storici. Alcune vecchie varietà hanno una storia ricca.

Charlie Byles, breeder di varietà di pomodori da orto, selezionò i pomodori Mortgage Lifter negli anni ‘40 in Virginia, utilizzando i profitti ottenuti dalla vendita di piantine di pomodoro.

La varietà di pomodori Omar è stata selezionata da una famiglia di coltivatori provenienti da un paese delle colline libanesi. In seguito, uno studente libanese portò i semi di questa nuova varietà in America, dove se ne diffuse la coltivazione.

La varietà di zucca Queen Acorn, venduta per la prima volta da Iowa Seed Co. nel 1913, discende da una varietà di zucca invernale a forma di cuore, coltivata dalle popolazioni indiane Arikara del Dakota, che coltivavano e conservavano questa zucca per il loro sostentamento e come merce di scambio.

 

Vecchie varietà o ibridi

Per alcuni coltivatori, la scelta tra vecchie varietà e ibridi presenta dei punti interrogativi, tuttavia esistono buoni motivi per coltivare entrambi i tipi.

  • Per esempio, in terreni infestati da nematodi, è consigliabile coltivare ibridi resistenti ai nematodi.
  • La coltivazione di ibridi assicura sia una buona maturazione dei frutti, sia una efficiente protezione del raccolto.
  • Alcuni ibridi di zucca e cocomero a sviluppo contenuto, sono più indicati per la coltivazione in spazi ridotti piuttosto che le varietà tradizionali a sviluppo strisciante.
  • Alcune vecchie varietà richiedono un periodo lungo di maturazione e, in caso di stagione vegetativa corta, non avrete mai un raccolto.
  • Alcune vecchie varietà sono meno resistenti alle malattie e sono a maggiore rischio di attacco da parassiti. Oggi si sta diffondendo la produzione di vecchie varietà innestate su portinnesti resistenti: questo ha permesso l’ottenimento di ottime produzioni anche in aree dove sono diffuse malattie.
La soluzione ideale, in giardino, è coltivare contemporaneamente vecchie varietà tradizionali e ibridi, provando varietà nuove ogni anno. Diversificando continuamente, troverete le varietà ideali per il vostro giardino.