Per prima cosa, scegliete varietà adatte al vostro clima; per sapere quali, chiedete consiglio ai vivaisti o ai centri giardinaggio locali.

Acquistate piante sane e mettetele in un terreno preparato ed esposto al sole.I pomodori hanno un apparato radicale profondo, quindi lavorate il terreno a una profondità di almeno 60 cm, al quale avrete aggiunto un po’ di letame.

Subito dopo aver messo in terra le piante, bagnate bene e non lasciate che il terreno si asciughi. Circa 6 settimane dopo il trapianto, somministrate un fertilizzante ad alto contenuto in azoto. In seguito concimate con parsimonia, altrimenti le foglie si svilupperanno a sfavore dei frutti.

Legate la pianta a un paletto, o a un’apposita griglia, man mano che cresce. Pacciamate con sostanza organica, per mantenere il terreno sempre ben umido. Controllate la presenza di insetti o malattie varie, e proteggete di conseguenza le vostre piante.