Come mettere a dimora


La preparazione del terreno d’impianto è molto importante. Il primo passo è lo scavo della buca

La preparazione del terreno d’impianto è molto importante. Il primo passo è lo scavo della buca, larga almeno tre volte il contenitore della pianta acquistata e profonda quanto l’apparato radicale. Scavate una buca larga circa 70-80 cm di diametro e profonda circa 60 cm. Rigirate delicatamente la terra attorno alla buca per rendere più morbido il suolo, cercando di evitare il cedimento dei bordi.

Mettere a dimora un albero da frutta in vaso

Coprite il suolo in prossimità della buca con uno strato di pacciame per prevenire lo sviluppo di erbe infestanti, quindi letame o altro concime. Per ottenere buoni risultati, aggiungete uno strato di compost di buona qualità, formando un mucchio che accoglierà l’apparato radicale dell’albero o pianta. Rimovete la pianta dal vaso e appoggiatela sul mucchio di terra, prestando attenzione a non rompere o danneggiare le radici, e a non rompere il pane di terra che le contiene.

Il terreno nella buca non deve essere troppo compattato, deve essere sciolto e umido, ma non troppo inzuppato; bagnare il suolo alla base delle radici è molto importante poiché influisce sullo sviluppo della pianta.Infine, riempite la buca con terriccio, prestando attenzione a non sotterrare il punto d’innesto della pianta. E’ meglio eseguire queste operazioni in due; mentre uno tiene in piedi la pianta, l’altro riempie la buca con la terra. Fissate un palo nel terreno; sarà utile a sostenere la pianta, che legherete al palo stesso con un laccio di fibra di cocco o sintetico.

Mettere a dimora un albero da frutta a radice nuda

Il procedimento è molto simile al precedente, con l’accortezza di tenere le radici ben umide prima della messa a dimora. La buca deve essere preparata almeno un mese prima della messa a dimora, e deve essere sufficientemente larga. Alla base della buca disponete pacciame e concime, quindi interrate l’intero apparato radicale, dipanando le radici. Prestate attenzione a non rompere le radici e lasciate quelle più esterne libere di crescere. Coprite la buca con terriccio, prestando attenzione a non interrare il punto d’innesto.