Guida rapida alla nutrizione della rosa


Rose ben nutrite e ben irrigate danno fioriture rigogliose e resistono meglio alle malattie.

 

I Nutrienti

I nutrienti sono importanti per  far vivere qualsiasi specie vegetale. Le rose, soggette a potature vigorose e continuando a produrre nuovi getti, consumano continuamente i nutrienti presenti nel terreno, che devono essere mantenuti in concentrazione ottimale nel substrato per garantire una bella fioritura ogni anno.

I nutrienti sono suddivisi in due categorie; macroelementi e microelementi. I macroelementi sono i nutrienti principali, sono tre e sono richiesti dalla pianta in elevate quantità:

  • Azoto (N),
  • Fosforo (P)
  • Potassio (K)

I microelementi sono richiesti in quantità più contentute, ma sono anch’essi di vitale importanza per la salute di una rosa; tra di essi i due piu' importanti sono:

• Ferro (Fe)
• Manganese (Mn)

Azoto

L’azoto è essenziale per la crescita della pianta; stimola lo sviluppo di stelo e foglie e di tutte le parti verdi della pianta. E’ presente nel suolo e facilmente assorbito dalle radici.
Carenza di azoto: quando una rosa è in condizioni di carenza di azoto, le foglie diventano gialle e appassiscono, la crescita è stentata, le radici diventano lunghe e sottili, la fioritura è scarsa.

Fosforo

Il fosforo ha un ruolo importante nella crescita della pianta. E’ un elemento chiave per la produzione di fiori, frutti e per la formazione dei semi; è coinvolto inoltre in molti processi di vitale importanza come il trasporto di energia, la fotosintesi e il metabolismo degli zuccheri.
Carenza di fosforo: il primo sintomo di carenza di fosforo compare sulle foglie più vecchie, che diventano di colore verde scuro. La punta e i margini delle foglie diventano bruni e la crescita della pianta rallenta.

Potassio

Le rose utilizzano il potassio come regolatore indiretto del contenuto di acqua. Questo elemento favorisce la fotosintesi, influendo sull’apertura degli stomi che controllano l’ingresso di acqua e aria. Il potassio riduce la perdita di acqua e rende la pianta più resistente alla siccità. Il suo contenuto nella pianta influenza la qualità dei fiori.
Carenza di potassio: sintomi di carenza di potassio compaiono sulle foglie basali e consistono in clorosi e necrosi marginali. La pianta tende a disidratare. Questi sintomi sono più intensi quando la pianta è in condizioni di eccesso di azoto. La pianta è meno resistente a freddo e patogeni. Le fioriture sono scarse.

Ferro

Il ferro gioca un ruolo essenziale nella fotosintesi. E' un costituente fondamentale della molecola della clorofilla dove avviene il processo di fotosintesi.
Carenza di ferro: sintomo di carenza di ferro è l’ingiallimento della lamina fogliare ad esclusione delle nervature, che rimangono verdi. Questo sintomo appare inizialmente sulle foglie più giovani. Le foglie sbiadiscono gradualmente fino a diventare bianche.

Manganese

Anche questo nutriente è coinvolto nella fotosintesi ed è importante nella sintesi di clorofilla.
Carenza di manganese: porta alla riduzione di sintesi di clorofilla. Porta a colorazioni anormali delle foglie, a partire da quelle più giovani, ed evolve con la comparsa di tacche necrotiche.

 

I Fertilizzanti

Una volta identificata una carenza nutrizionale, potrete apportare al suolo un fertilizzante specifico per rose, che risolverà in maniera rapida ed efficace il problema, assicurando una fioritura sana e bella.

I fertilizzanti specifici per rosa sono divisi in due categorie:

  • fertilizzanti a lenta cessione e a cessione programmata
  • fertilizzanti a pronta cessione

Entrambi apportano alla pianta i nutrienti essenziali, che vengono assorbiti lentamente. Un giardiniere esperto sarà in grado di dosarli e combinarli in modo tale da ottenere i migliori risultati.

 

Fertilizzanti a lenta cessione o a cessione programmata

Entrambi questi fertilizzanti nutrono nel tempo, seguendo le reali necessità nutrizionali delle piante per diversi mesi.
Quelli a lenta cessione riescono a concimare per un lungo periodo poichè è necessario l'intervento dei microrganismi presenti nel terreno per degradare il concime trasformandolo in elementi disponibili per la pianta. Bayfolan Natria è un concime a lenta cessione naturale.

I concimi a cessione programmata, invece, sono costituiti da sali ricoperti da una menbrana permeabile che si allarga in funzione della temperatura del suolo rendendo disponibili i nutrienti. La gamma Baycote, ad esempio Baycote rose, nutre per 6 mesi e tutti i nutrienti sono ricoperti dalla membrana permeabile. La gamma Bayfolan Multi, come ad esempio Bayfolan multi orti e giardini, nutre per 4 mesi; in questo prodotto solo l'azoto è ricoperto da questa membrana.

 

Fertilizzanti a cessione immediata

Sono prodotti liquidi o granulari, composti da sali minerali prontamente disponibili per l'assorbimento da parte delle radici. Vanno utilizzati generalmente una volta alla settimana in primavera o autunno, una volta ogni 2 settimane in estate e inverno. Bayfolan, ad esempio Bayfolan gerani e piante fiorite, è la gamma che comprende questi concimi.

 

I fertilizzanti per rosa più diffusi ed utilizzati sono:

Top Crescita

Top Crescita è la combinazione bilanciata di elementi nutritivi ed esclusivi Attivatori Naturali che liberano la capacità delle piante di crescere rapidamente, fin dalle prime fasi di sviluppo, dalle radici alle gemme.

 

Top Vitalità

Top Vitalità è la combinazione bilanciata di elementi nutritivi ed esclusivi Attivatori Naturali che migliorano la fisiologia delle piante rendendole immediatamente più rigogliose e forti. E' il nutrimento che fa crescere tutti i tipi di piante rapidamente e in maniera equilibrata. Generalmente si usa dallo sviluppo vegetativo alla fine della fioritura o maturazione dei frutti. Si inserisce all’interno di un programma di benessere e bellezza per le piante, che prevede l’abbinamento ad altri prodotti della linea TOP.

Baycote Rose

Conicime minerale, in formulazione granulare con azoto, fosforo e potassio a cessione programmata, contenente potassio totalmente da nitrato e microelementi. I nutrienti sono incapsulati in membrane, così da controllarne il rilascio. Nutre la pianta in maniera equilibrata per circa 6 mesi, rilasciando costantemente e gradualmente i nutrienti nel terreno attorno alle radici.

 

Bayfolan multi orti e giardini

Concime minerale a basso titolo di Cloro in formulazione granulare contenente azoto a cessione programmata e potassio derivante totalmente da nitrato potassico. Bayfolan multi grazie alla speciale formulazione, alla qualità degli elementi nutritivie alla tecnologia della cessione programmata, nutre le piante in maniera equilibrata per circa 4 mesi.

 

Bayfolan natria, concime in pellet organo minerale

Concime NPK a base di sostanze esclusivamente di origine naturale ed ammesso per l'impiego in agricoltura biologica. Bayfolan natria grazie alla tecnologia agrogel nutre a lungo e senza sprechi poichè rilascia i nutrienti in maniera regolare e naturalmente mediata dai microorganismi del terreno. Inoltre migliora anche le caratteristiche del terreno poichè stimola i microorganismi naturalmente presenti.

 

Bayfolan universale, concime liquido minerale

Concime minerale in formulazione liquida, contente NPK ed arricchito di microelementi.

 

La concimazione delle rose in piena terra

Nella preparazione della buca dove metterete a dimora la vostra pianta di rose, aggiungete al terreno e miscelate Baycote Rose. Questo fertilizzante avrà un effetto duraturo, di circa 6 mesi, applicato alla dose di 3,5-7 g/l di terriccio. Per chi volesse utilizzare un concime naturale consentito in agricoltura biologica è anche possibile distribuire Bayfolan Natria nella buca d'impianto alla dose di 40 g per buca. Durante il primo anno di sviluppo, le rose normalmente non richiedono nutrienti supplementari, ad ogni modo, a partire dal secondo anno, è necessario fertilizzare, utilizzando Baycote Rose, alla dose di 40-70 g/mq, o Bayfolan Natria alla dose di 80g/mq, ogni anno, alla ripresa vegetativa.

 

La concimazione delle rose in vaso

Le rose devono crescere in vasi di dimensioni proporzionate al loro sviluppo. Al momento del rinvaso si mescola al terriccio Baycote Rose alla dose di 2,5-6 g per litro di terriccio, questa concimazione sarà sufficiente per tutto il primo anno. Al secondo anno o per rose già a dimora, aggiungere al terreno Baycote Rose in primavera, spargendolo lungo tutta la superficie alla dose di 50-100 g ogni mq di superifcie, prestando attenzione a non distribuirlo troppo vicino alla zona del colletto. Il fertilizzante deve essere miscelato lievemente nel terreno. Nei mesi successivi è possibile applicare Bayfolan Universale in irrigazione alla dose di un tappo ogni 4 litri.

 

La clorosi

La clorosi si presenta quando vi è poco ferro disponibile nel terreno o il pH di questo è eccessivamente alcalino (>7,5) e pertanto il ferro è complessato e poco disponibile. Per risolvere questo problema, applicare un concime rinverdente come Baysol rinverdente che oltre ad applicare ferro migliora anche il pH del terreno facilitando l'assorbimento di questo minerale. La dose è di un tappo misurino ogni 4 litri d'acqua.

Prodotti per la cura delle rose