Viola


Viola spp. L.

Le viole sono bellissimi e coloratissimi fiori appartenenti alla famiglia delle violacee che comprende circa 400 specie.

Origini

Sono molto diffuse in Europa ma anche in America e in Asia e sono normalmente impiegate per abbellire balconi e terrazzi ma anche bordure in giardino e aiuole in città.

Ciclo Colturale

Sono molto facili da coltivare, normalmente si mettono a dimora in primavera e non temono eventuali ritorni di freddo. Tra le tantissime specie di viole, possiamo ricordare le viole del pensiero (Viola tricolor) che sono ibridi perenni a vita breve, o comunque coltivate come annuali o biennali; le specie madri provengono generalmente dall'Europa e dalla Turchia.

Le viole del pensiero hanno fiori molto grandi e di colori sgargianti, dal bianco al nero puro, privi di profumo, a cinque petali, con centro scuro o giallo, in contrasto con il resto del fiore, ricordano l'immagine di un viso. Le foglie sono verde scuro, ovate, non molto decorative; la fioritura avviene nei periodi freschi dell'anno, in autunno e inverno e all'inizio della primavera.

Come coltivare

Gradiscono posizioni ombreggiate, terreno soffice adattandosi però a qualunque tipo di suolo, le specie perenni possono fiorire per tutto l'inverno nelle zone a clima mite mentre nei climi più gelidi vanno riparate sotto vetro.

Per una corretta messa a dimora si consiglia di impiegare un terriccio leggero a base di torba molto ben drenato. Risulta utile in fase di impianto cospagere il terreno con un concime a lenta cessione per piante da fiore come il Baycote gerani e piante fiorite che garantirà un corretto apporto di nutrienti per più fioriture.

 

Leggi gli articoli di approfondimento:

- Ornamentali colpite da ruggine 

Soluzioni per il benessere della pianta