Ranuncolo


Specie: Ranunculus spp.- Famiglia: Ranunculaceae

Origine

Il ranuncolo fa parte della famiglia delle Ranuncolaceae. Il nome Ranunculus deriva dal latino e significa "rana" legato probabilmente al fatto che questa famiglia predilige ambienti umidi. Una leggenda narra che i ranuncoli furono creati da Gesù che, per rendere omaggio a sua Madre, trasformò le stelle in fiori. Il Ranuncolo è simbolo di bellezza malinconica.

È originaria dell'Europa, generalmente è una pianta erbacea perenne, ma alcune specie sono annuali o biennali.

Il Ranuncolo può presentarsi con fiore singolo o doppio, con colore giallo intenso o bianco con centro giallo nella maggior parte dei casi. Alcune specie crescono spontanee soprattutto nei boschi. Si trovano inoltre nei giardini dove a volte vengono considerati infestanti.

Ciclo colturale

Il ranuncolo di solito fiorisce nella tarda primavera e all'inizio dell'estate, nei mesi compresi tra aprile e giugno. Le specie spontanee, in particolare quelle infestanti che crescono nei giardini, fioriscono durante i mesi estivi.

Il fiore generalmente è semplice con 5 o 6 petali. Tipicamente, i fiori sono di colore giallo o bianco, mentre alcune specie presentano tonalità di colore tra il rosso e l’arancione. A seconda della specie, il ranuncolo varia tra i cinque centimetri fino a un metro di altezza.

Come coltivare

Il Ranuncolo predilige terreni argillosi, si trova bene anche in suoli sabbiosi a patto che siano ricchi di sostanza organica. Il terreno deve essere umido ma con assenza di ristagno idrico. Per ottenere il migliore risultato la pianta va posizionata in zona parzialmente soleggiata. L’impianto va realizzato tra i mesi autunnali e febbraio, a seconda della regione, clima e della specie.

Il Ranuncolo è un fiore molto delicato e deve essere messo a dimora con cura, ponendo la punta della radice nel terreno ad una profondità di circa dieci centimetri. La distanza tra le piante non dovrà essere inferiore ai 10 cm.

Il Ranuncolo può essere propagato o da divisione del tubero o da seme. I tuberi sono facili da piantare, e vanno messi a dimora in autunno/inverno, ad una profondità di cinque-sette centimetri facendo attenzione a posizionare una pianta ogni mezzo metro quadrato. 

Propagazione

Facile da propagare, il ranuncolo può essere moltiplicato per seme o tubero. Il metodo più semplice è quello della divisione del tubero, con successivo impianto nel tardo autunno al fine di ottenere la fioritura in primavera.

Soluzioni per il benessere della pianta