Ginepro


Specie: Juniperus - Famiglia: Cupressaceae

Origine

Il gruppo dei Ginepri comprende circa 60 specie di alberi e arbusti sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle cupressaceae. Crescono spontaneamente in molte aree dell’emisfero settentrionale e sono probabilmente gli arbusti più ampiamente distribuiti in natura. La loro struttura varia da cespugli montani ad alberi più alti. Le foglie sono spesse, piccole alle volte quasi come aghi o scaglie, di colore verde variabile con tonalità oro, bronzo, grigio, blu metallico. I frutti sono bacche tonde o ovali, le pigne piccole come piselli, a scaglie.

Come coltivare

I Ginepri sono piante facili da coltivare, l’ideale per un giardiniere poco esperto. Possono crescere in zone esposte al sole o leggermente ombreggiate e non hanno particolari esigenze di terreno. Tollerano inoltre la siccità, anche se le giovani piante, appena messe in terra, devono essere bagnate frequentemente affinché attecchiscano. A metà estate potate la pianta per mantenerla nella forma desiderata.

La crescita fitta e l’adattabilità rendono il Ginepro molto versatile, oltre che bello, adattabile a qualsiasi tipo di giardino, purchè si scelga una cultivar adatta alle condizioni e agli spazi in cui si vuole coltivarlo. I Ginepri tollerano il vento e le condizioni climatiche estreme, inoltre crescono abbastanza velocemente, quindi sono adatti anche per creare barriere frangivento. Possono essere coltivati come cespuglio in giardino, anche per coprire delle zone di suolo. Si adattano a crescere anche in terreni calcarei.

Tra le cultivar di Ginepro a sviluppo verticale, Juniperus communis "Hibernica" cresce slanciato fino a 5m di altezza; Juniperus communis Compressa, invece, ha sviluppo più compatto e cresce più lentamente, non più alto di 1 m. Juniperus squamata "Blue Star", caratterizzato da foglie di colore blu-argento, ha sviluppo a cespuglio, e cresce lentamente fino ad un’ampiezza di non oltre 90 cm. Juniperus communis "Depressa Aurea" ha invece tonalità dorata e si sviluppa fino a circa 180 cm.

Propagazione

Il Ginepro può essere propagato per talea a inizio autunno; per fare ciò, utilizzate una porzione di legno semimaturo dotato di sperone.

Lo sapevi? Curiosità sul Ginepro

Le bacche vengono utilizzate in cucina per aromatizzare molte pietanze. Vengono utilizzate anche per dare sapore al gin, il cui nome, infatti, deriva dalla parola ‘ginepro’ in olandese, ‘genever’.

 

Leggi gli articoli di approfondimento:

- La potatura

- Nutrizione delle piante fiorite

- La potatura degli alberi