Cicoria


Famiglia: Asteraceae - Specie: Cichorium intybus

Origine

È originaria di Europa, Nord America e Australia, e si adatta facilmente, infatti spesso viene trovata nella sua forma selvatica. È una delle più antiche erbe citate in letteratura.

Caratteristiche

La cicoria, specie erbacea perenne, ha un sapore distintamente amaro. Esistono numerose varietà di cicoria, distinte per colore e aspetto. Alcune cultivar di cicoria vengono coltivate per le loro foglie e utilizzate in insalate, mentre altre sono coltivate per la loro radice, che può essere cotta, macinata e utilizzata come sostituto del caffè.

La cicoria fiorisce da luglio a ottobre: molte varietà hanno fiori blu brillanti, altre hanno fiori bianchi o rosa. Viene raccolta quando le temperature iniziano ad abbassarsi, da fine estate a ottobre. La produzione media è di 1.5-3 kg per m2. Si conserva in frigo, avvolta in carta per evitare che marcisca. 

Come coltivare

La cicoria è una specie molto resistente, ma predilige climi temperati. Non resiste a sbalzi di temperature e fa fatica a crescere in condizioni di freddo intenso o caldo asciutto; preferisce climi umidi.

In base alla varietà, la cicoria può essere seminata in ogni periodo dell’anno, in alcuni casi anche in inverno. Si pianta direttamente all’esterno da metà aprile ad agosto. Si semina in buche profonde 0,5-1 cm, distanziate 25 cm, su file distanziate 30 cm.

È possibile mettere a dimora in terra direttamente le giovani piantine, alte almeno 10 cm e con 8 foglie: vanno interrate solo le radici.

Non ha problemi di terreno purchè non vi siano ristagni idrici; preferisce un pH leggermente acido. Occorre concimare prima della semina o del trapianto con Bayfolan Natria (40 g/m²); sono necessarie altre due concimazioni con Bayfolan Multi Orti e Giardini, la prima con 20 g/m² allo stadio di 3-4 foglie o alla ripresa dopo il trapinato e la seconda, alla stessa dose, dopo un mese. In alternativa, durante la vegetazione, utilizzare il Bayfolan Universale NF, concime a cessione immediata, 15-25 g/m².

La cicoria richiede irrigazioni costanti: se il suolo è troppo asciutto, le foglie diventano molto amare; se è troppo bagnato, marciscono.

Avversità

La cicoria è facilmente soggetta all'attacco di insetti quali la mosca e nottue defogliatrici.

Proprietà

La cicoria è un buon detossificante, viene utilizzata per stimolare intestini pigri e aiuta la digestione.

È ricca in vitamina A e C, contiene inoltre vitamina B1, B2 e, in quantità inferiore, PP. Ha un basso contenuto di calorie. Viene utilizzata come ingrediente di insalate invernali, ma anche consumata previa cottura.

Curiosità

Alcune varietà vengono “forzate” per produrre radicchio (o catalogna). In tardo inverno, si estirpa la pianta integra, si tolgono le foglie esterne e si tagliano le radici ad un’altezza di circa 20 cm. La cicoria così ripulita viene posta in un vaso profondo, coperta in modo da non far passare la luce e riposta in un luogo dove non gela. Dopo parecchie settimane, la cicoria inizierà a produrre teneri, bianchi radicchi: questi potranno essere divisi dalla pianta madre e messi in terra in primavera.

coltivazione radicchio

Forzatura


Guarda il video di Coltura & Coltura sull'insalata:

 

Leggi gli articoli di approfondimento:

- 10 suggerimenti per il controllo delle malerbe

- Le più comuni malerbe in giardino

- Insalate estive

Soluzioni per il benessere della pianta

Problemi della pianta