Calla


Specie: Zantedeschia - Famiglia: Araceae

Origine

Pianta nativa dell’Africa e del Sud America, la Zantedeschia è arrivata in Europa nella metà del XVIII secolo. Se ne identificano due categorie principali:

• La Calla - una varietà rustica allevata all’aperto con fiori bianchi
• La Calla Giglio - una varietà tenera con foglie bianche e splendidi fiori

Anche se né le Calle né le Calle Giglio sono tecnicamente gigli, né appartengono alla famiglia del giglio, esse sono comunemente note come gigli. Il genere prende il nome dal botanico italiano, Giovanni Zantedeschi.

La Zantedeschia si moltiplica facilmente attraverso germogli dal rizoma e, di conseguenza, si diffonde molto rapidamente, specialmente in presenza di acqua e nutrienti diventando rapidamente una pianta infestante.

Ciclo colturale

La Zantedeschia fiorisce tra la primavera e la fine dell'estate. I fiori sono grandi e appariscenti con una caratteristica forma detta “spata”, un forma simile all'imbuto che contiene uno spadice di colore giallo, una specie di dito appuntito posto al centro del fiore e coperto da minuscoli fiorellini.

Calle Giglio e Calle esistono nei colori: bianchi, gialli e rosa, sono spesso coltivati ​e vengono utilizzati come fiori recisi nei mazzi di fiori in particolare nel bouquet della sposa.

Questa pianta arriva fino a 1 m di altezza, le foglie lunghe, verdi, a forma di frecce possono raggiungere fino a 45 centimetri.

Come coltivare

La Zantedeschia è una pianta semi-acquatica e richiede elevati livelli di umidità per fiorire. Per ottenere fioriture precoci all'inizio della primavera, è necessario metterla a dimora nel mese di dicembre, anche se è consigliabile piantarla tra febbraio e marzo, per evitare che venga rovinata dal gelo.

Una volta piantati, i rizomi devono essere mantenuti in terreno fresco e soffice. La Calla Giglio preferisce zone d'ombra o in ombra parziale ma comunque al riparo dalla luce solare diretta e da temperature estreme. Necessitano di una concimazione periodica e il terreno deve essere mantenuto umido, ma senza generare ristagno.

Il terreno di coltura deve essere ricco di humus, torba e deve avere un buon drenaggio. I rizomi vanno posti in profondità nel terreno ed è necessario innaffiare regolarmente fino all’ inizio della fioritura. Sia Calla che Calla Giglio, una volta nutrite e innaffiate correttamente, risultano relativamente facili da coltivare.

Propagazione

La propagazione della Zantedeschia si effettua in primavera, avviene per divisione e andrebbe realizzata prima che la pianta abbia terminato la crescita. Si procede rimuovendo il rizoma, dividendolo e assicurandosi che vi sia un germoglio vitale nella sezione divisa. I rizomi vengono poi ripiantati e la fioritura si realizza a partire dal secondo anno.

E' anche possibile coltivare le calle dal seme, ma questo è un processo lungo e generalmente la pianta che si sviluppa richiede un certo numero di anni per andare in fioritura.

Lo sapevi? Curiosità su Zantedeschia

Il significato di Calla nel linguaggio dei fiori indica “non ti dimenticherò mai". Nonostante il suo fiore a forma di cuore, è una pianta velenosa, ogni parte della pianta è tossica a causa della presenza di ossalato di calcio che provoca irritazione e gonfiore della gola con vomito.

La calla è un fiore che ha ispirato diversi artisti, tra cui Tina Modotti e altri messicani.

                 

       Diego Rivera - Nudo con calle                                   Tina Modotti - Calle 

 

Leggi gli articoli di approfondimento:

- Ornamentali colpite da ruggine