Asparago


Famiglia: Liliaceae - Genere: Asparagus officinalis

Origine

L’asparago (Asparagus officinalis) è una pianta originaria della Mesopotamia, la cui coltivazione si è in seguito diffusa in tutte le aree del Mediterraneo, in Europa (Francia, Germania) e oltreoceano (Stati Uniti, Messico, Perù, Cina, Sudafrica).

Caratteristiche

L'Asparago è una pianta perenne costituita da una fitta rete rizomatosa che si sviluppa sotto terra (le "zampe"), dalla quale si originano i "turioni", ovvero i germogli allungati che vengono consumati.

L’aspetto dei turioni varia in base alla cultivar e al tipo di coltivazione: i più diffusi e consumati sono quelli di colore verde (asparago di Altedo) e bianco (asparago di Verona, asparago di Bassano), più o meno robusti e carnosi; esistono inoltre cultivar di asparago rosa (asparago di Mezzago) o viola.

Come coltivarlo

Coltivate gli asparagi in un terreno soffice, sabbioso e leggero, in un campo esposto al sole. Procuratevi delle "zampe" di asparago presso un vivaio e mettetele a dimora a inizio primavera (marzo). Dalle zampe si svilupperanno i "turioni", cioè i lunghi germogli (circa 15 cm) che si usa consumare; gli asparagi. I turioni vengono raccolti man mano che raggiungono la lunghezza voluta, a inizio primavera, asportandoli alla base con un coltello ben affilato.

Per ottenere asparagi di colore bianco, i turioni vengono "rincalzati" con il terreno, in modo tale da coprirli e ripararli dalla luce.

Oltre alle varietà di asparago coltivato esistono varietà selvatiche, più sottili e di colore verde, che crescono soprattutto in campi incolti.

L’asparago può essere attaccato da insetti dannosi, quali: Criocera (Crioceris asparagi), coleottero diffuso su asparago (trattare con Decis Jet, Success, Piretro ActiGreen); Mosca dell’asparago (trattare con Decis Jet); afidi (trattare con Decis Jet, Piretro ActiGreen).

Lo sapevi? Curiosità sull’asparago

Il nome "asparago" deriva dal greco aspharagos, cioè "germoglio". 

Notevoli sono le proprietà diuretiche e lassative dell’asparago, consigliato nelle diete ipocaloriche (solo 20 calorie per 100g).

 

Leggi gli articoli di approfondimento:

- 10 suggerimenti per il controllo delle malerbe

- Le più comuni malerbe in giardino

- Coltivare ortaggi e frutti in serra 

- Vecchie varietà di ortaggi: convengono?

Soluzioni per il benessere della pianta

Problemi della pianta